Ciccioli, psichiatra e capogruppo di Fratelli d’Italia: “Dopo quasi 50 anni è indifferibile un aggiornamento della Legge Basaglia”

Ciccioli_Carlo_apr23

 

ANCONA 26.4.2023 - “Il tragico assassinio della collega psichiatra Barbara Capovani, responsabile dell'unità funzionale Salute mentale adulti e Spdc dell'ospedale Santa Chiara di Pisa, è inaccettabile sotto ogni punto di vista. Ma, tutti noi, abbiamo l’obbligo morale di ripartire da questo efferato delitto che segue l’omicidio a Bari della collega Paola Labriola uccisa con 57 coltellate nel 2013, per aprire una discussione, seria e costruttiva, sul necessario aggiornamento della Legge Basaglia”. Questo il commento del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale delle Marche, Carlo Ciccioli, psichiatra, a seguito dell’omicidio della collega Capovani da parte di un ex paziente.

Partiamo da un dato: le aggressioni al personale sanitario in Italia sono 1.600 l'anno, secondo l'Inail. Tra il 1998 e il 2013, si sono registrati 18 omicidi di medici, di cui 6 tra gli operatori dell’area psichiatrica e 7 omicidi commessi da pazienti psichiatrici. È necessario, a mio giudizio, accelerare per ritornare a un presidio fisso delle forze dell’ordine all’interno degli ospedali. Questa la premessa. Per quel che riguarda, invece, il caso specifico accaduto a Pisa, ribadisco e reitero quanto siamo stati a un passo da realizzare durante la mia attività come parlamentare. Mi riferisco alla PdL, che mi ha visto come primo firmatario, presentata nel gennaio del 2009 e, nonostante si fosse arrivati a un testo unificato approvato in Commissione nel 2010, saltata a pochi centimetri dell’approdo in Aula per la relativa approvazione finale. Non voglio ritornare sui motivi che ne hanno decretato l’affossamento, ma semplicemente riaprire la discussione sulle necessarie e indifferibili modifiche alla normativa Basaglia datata 1978. Sgombriamo immediatamente il campo da un punto: nessuno chiede di riaprire i manicomi. No. La legge Basaglia ha avuto il merito di chiudere i manicomi, ma tra i suoi effetti involontari c’è stato però l’abbandono in strada di tanti pazienti psichiatrici, o l’abbandono in famiglia, per chi ne aveva una. È una legge che tutela la malattia, ma non la persona”, prosegue il capogruppo di FdI, Carlo Ciccioli.

Tra i punti centrali della mia PdL, invece, si poneva il focus sulla tutela della persona e sull’aggressione della malattia, andando a modificare il Trattamento sanitario obbligatorio (TSO) prolungato anche a domicilio; il contratto terapeutico vincolante per il paziente; la riabilitazione in comunità terapeutiche psichiatriche; creazione di strutture residenziali. Confermo, data la mia lunga esperienza professionale, che occorre creare percorsi terapeutici obbligatori, che durante i lavori parlamentari ho definito “necessari”, per curare la persona che non ha consapevolezza e non è in grado di autotutelarsi. Per questo avevo previsto come tutori: due medici e il giudice. Questo perché tutte le patologie psichiatriche gravi sono mancanti di consapevolezza. Questo è il punto centrale considerando, anche, che i trattamenti obbligatori che fanno riferimenti a psicosi gravi riguardano il 2-3 per mille della popolazione, pari a circa 180-200.000 abitanti. Infine, il capitolo delle risorse. Il POSM (Progetto Obiettivo Salute Mentale 1998/2000) ha fissato la soglia del 5% di spesa che ogni Regione dovrebbe destinare alla Salute Mentale, percentuale confermata dalla Conferenza Stato Regioni nel 2013. Se proprio devo essere sincero, vorrei che si innalzasse la soglia al 7%. Ma, almeno facciamo in modo che si raggiunga presto il 5%, attualmente arriva al 3,5%. Si tratta - conclude Ciccioli - di un atto di giustizia e di andare incontro alle reali esigenze dei malati e delle loro famiglie”.

 

Silvio Silvestri www.laprovinciamarche.eu

 

REDAZIONE: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 
 
Loc_Centro_est_24_masc_x_sito
Banner
Magicar_x_sito_ott20
Banner
halitattoo_okok
Banner
Lab_Fioroni
Banner
Spazio_x_sito
Banner
Loc_scuola_calcio_x_sito
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
scuola_calcio_sportlandia_x_sito
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Padre S. Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI