Giornata Mondiale della Salute. I dati sulla salute dei marchigiani
Giornata_Mond_Salute

ANCONA 6.4.2023 - Il 25% dei marchigiani ha più di 65 anni. La speranza di vita per le donne è di 85,1 anni (contro una media nazionale di 84,4), per gli uomini di 80,8 (79,7 in Italia). 1 su 5 fuma, tra i giovani 1 su 5 ha sperimentato l’ubriachezza a 15 anni, tra gli adulti quasi 1 su 5 fa un consumo a rischio di alcolici. Questi dati sul profilo di salute, elaborati da Regione, Ars, e la ormai ex azienda sanitaria unica regionale molto ci dicono sullo stato dei marchigiani. Il 7 aprile si celebra la "Giornata mondiale della salute" e in questo 2023 l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) celebrerà il suo 75° anniversario. “Il tema è “Salute per tutti” e l’obiettivo è di promuovere il concetto che ogni persona, indipendentemente dalla posizione sociale o geografica, debba avere accesso a servizi sanitari di qualità - sottolinea l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini - con il Piano Socio Sanitario cerchiamo di farlo tagliando le liste di attesa con Cup provinciali e liste di garanzia, acquistando dai privati i servizi che ci servono e sono carenti”.

La salute si mantiene anche grazie ad un corretto stile di vita: fare movimento è fondamentale, ma scopriamo che è sedentario il 32% dei marchigiani tra i 18 e i 69 anni ed il 34% di coloro che hanno più di 65 anni. Il 30% dei bambini, il 41% degli adulti e il 56% degli anziani è sovrappeso o obeso. Gli anziani risultano più fedeli alla tradizione mediterranea, mentre i ragazzi consumano una quantità di frutta e verdura nettamente inferiore al minimo consigliato. Nel 2021, come evidenziano i dati Istat-ACI, si sono verificati nelle Marche 4663 incidenti stradali, che hanno causato il decesso di 84 persone e 6277 feriti. Secondo l’ultima rilevazione effettuata si sono verificati 33 mila incidenti domestici che hanno coinvolto circa 25 mila persone. 4 marchigiani su 10 presentano almeno 1 patologia cronica, 2 su 5 ne hanno 2 o più: le più ricorrenti sono le malattie cardio-cerebrovascolari, le malattie respiratorie e il diabete. La copertura vaccinale per esavalente, e morbillo-parotite-rosolia è in costante crescita dal 2015 arrivando a sfiorare il 95%. Anche l’adesione agli screening è in crescita: quello alla mammella sfiora il 60%, il colon retto il 36%, alla cervice uterina il 45%.

Intanto è stato esteso anche alle donne di età compresa tra i 45 e i 49 anni e tra i 70 e i 74 anni lo screening del tumore della mammella, tramite invito con cadenza biennale - spiega Saltamartini - gli inviti cominceranno a partire nel corso del mese di aprile, tra una settimana o al massimo 15 giorni.  Effettuare le mammografie con cadenza biennale per la popolazione nella fascia 45 - 74 anni comporterà un aumento dell’attività potenzialmente pari al 63%: passeremo da 50 mila mammografie a circa 82 mila”.

 

Silvio Silvestri www.laprovinciamarche.eu

 

REDAZIONE: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 
 
Loc_Centro_est_24_masc_x_sito
Banner
Magicar_x_sito_ott20
Banner
halitattoo_okok
Banner
Lab_Fioroni
Banner
Spazio_x_sito
Banner
Loc_scuola_calcio_x_sito
Banner
S._Stefano_x_sito
Banner
scuola_calcio_sportlandia_x_sito
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
LAPROVINCIAMARCHE.IT QUOTIDIANO ISCRITTO ALLA SEZIONE STAMPA DEL TRIBUNALE DI AP CON N. 490 - EDITORE: Editrice Programmare Via Padre S. Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - REDAZIONE: Via Padre S.Damiani, 40 - San Benedetto Tr. - Tel. 3804650790 - e-mail: redazione@laprovinciamarche.it - DIRETTORE RESPONSABILE: Silvestro Pompei - TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI